“Hunters-Cacciatori di pedofili” di Serena Baldoni, self publishing. A cura di Vito Ditaranto

 

“…Ogni vita violata è un massacro per il cielo…”

 

Questo romanzo affronta un tema complicato come quello della pedofilia. Non è il primo romanzo che leggo della stessa autrice e non nego che leggere la Baldoni è per me sempre un piacere. L’autrice unisce perfettamente realtà e fantasia e le sue opere sono sempre scorrevoli. La narrazione del romanzo è abbastanza veloce descrivendo, comunque, in maniera chiara i vari personaggi.

 

“…Chicago, 1996, avevo dieci anni. Mia sorella Savannah ne aveva compiuti quindici da un paio di giorni nel martedì del suo suicidio. Una scelta atroce per decretare la fine, in mondovisione, sotto gli occhi di una cittadina che non l’aveva mai vista veramente…”

 

la trama della pedofilia mi ha incuriosito e non ne sono rimasto per niente deluso. La storia sembra iniziare dalla fine e finire con l’inizio, questo è quello che traspare dalle prime righe ma, in realtà non è proprio così. Una lettera d’addio da parte di Savannah, sorella della protagonista, apre il romanzo. Nella lettera traspare la giovane età di chi la scriva, una ragazza troppo giovane per sopportare il fardello di una violenza e troppo fragile per decidere di proseguire.  Il suicido della sorella, autrice della lettera precedentemente citata accompagna l’intera vita di Scarlett. Un padre, che non riesce a darsi pace per la morte della figlia e che diviene pressoché invisibile e una madre che viene rinchiusa in un ospedale psichiatrico, perché non riesce a darsi pace, porteranno Scarlett a cercare giustizia per la perdita della sorella  in completa solitudine. La protagonista fonda un’associazione, la “Savannah investigation”, che annovera tra i suoi membri diversi specialisti per stanare i pedofili che utilizzano la rete per adescare giovani vittime. Ogni giorno Scarlett con la sua squadra, assicura alla giustizia, con la quale collabora, questi individui, con professionalità e maestria. Tutto procede regolarmente, sino a quando, il passato della giovane investigatrice torna a bussare prepotentemente alla sua porta.

“…Sono estasiato da te, dalla tua aria innocente, dalla tua essenza che non ha niente a che vedere con l’immobilità delle tue gambe. Tu sai che fra loro si nasconde qualcosa di più in te …”

 

La trama del romanzo e la narrazione dell’autrice  trascinano  il lettore dalla prima all’ultima pagina. Un thriller ricco di tensione e pieno di colpi di scena. Mai monotono.

La talentuosa Serena Baldoni  possiede tutte le doti e le virtù dei giganti del thriller:

una prosa inaridita ma penetrante e pungente con uno stile raffinato, trasparente e pulito.

L’autrice caparbiamente di trasmettere parola dopo parola un senso opprimente di inquietudine che attraversa il lettore sino a farlo divenire un ossessivo-compulsivo, poiché, non riesce a staccarsi dalla lettura, cercando il finale inaspettato. Il libro  è l’espressione per mezzo di parole non legate a schemi metrici  caratteristica del linguaggio abituale di comunicazione e informazione con allusione ai valori stilistici: limpida, curata, forbita, elegante, fiorita. In poche parole l’opera è caratterizzata da una bellissima prosa. Mi sono “letteralmente” incontrato con questo libro ed è stato un buon incontro. L’epilogo ammalia il lettore. Buona la descrizione ambientale.

“…Il paradiso non ha l’aspetto che avevo da sempre immaginato, voglio dire non trovo né soffici nuvole ad attendermi, né la presenza di Matt o Savannah. Sono quasi certa però di sentire la voce di mia nonna paterna, a strappi, che mi ricorda di non arrendermi…”

 

 Lettura assolutamente consigliata.

…a Miriam con infinito amore…vito ditaranto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...