IMG_20170407_145824.jpg

 

 

Cosa distingue un giorno normale da uno speciale?

  Ce lo racconta Niriade nel suo libro per te. È l’attenzione ai dettagli, la delicatezza di un’emozione che ti fa vibrare il cuore, ti rende viva e ti lascia un segno nell’animo. Un segno che non è una ferita ma solo la testimonianza che la realtà non ti passa attraverso come se tu fossi trasparente, ma ti graffia, ti penetra nel profondo e ti fa esistere.

Per te è omaggio a ogni lato della vita che tutto comprende e tutto trascende, è l’esplosione di un attimo di colori, è un regalo ai nostri sensi fatto di colori e sapori antichi. È la capacità di cambiare prospettiva sostituendo all’ansia di arrivare, la meraviglia di chi assapora il viaggio più della destinazione. È il riconoscere la prelibatezza del profumo della pioggia fredda sulla pelle, ammirare e commuoversi:

 

Davanti alla potenza della natura almeno per qualche attimo si possono dimenticare le brutture che a volte gli umani causano.

 

È il ritrovare il coraggio del confronto vincendo la paura del diverso, nelle parole di una donna che non ha paura di toccare l’altrui anima, ma la cerca con curiosità e rispetto:

 

Mi piacciono le culture multietniche danno un senso d’arricchimento…e’ più bello il mondo cosi colorato e differenziato

 

È il riposo di un lungo percorso tortuoso che ha trovato la pienezza nella semplicità, che sia un caffè in una terrazza baciata dal sole, un incontro inaspettato, una lettera, una telefonata. In quelle piccole cose che spesso scordiamo cosi abbagliati dal chiasso e dai colori sgargianti, cosi presi nella ricerca dell’eccesso, dell’acme di ogni emozione tanto da snobbare la dolcezza dell’equilibrio, il gusto di una pace dell’animo che sia un mare calmo senza burrasche o onde enormi pronte a sommergerti e farti boccheggiare. La vita è anche in quel lato placido, quasi silente che ci sa avvolgere e sempre tenerti sospeso in quel mondo da favola, fatto di incanti e piccole magie:

 

Rose, rose sul mio cammino tantissime piante su rose, dai colori più svariati incredibilmente belli. Le rose rampicanti oggi mi sono apparse in tutta la loro vitalità, piante dagli innumerevoli fiori, bianchi rosa fucsia rosa chiaro rosa pallido rosa in tutte le sue tonalità.

 

Una serie di aforismi che lasciano un senso di dolcezza, che inneggiano al bello anche quando la tristezza sembra minacciare la stabilità della nostra autrice che non vacilla ma accoglie in un abbraccio il dolore, vezzeggiandolo, piangendo con lui nella certezza che, come una nuvola esso passa ed è solo un elemento di un cielo che sarà sempre cielo, anche se con screziature plumbee. 

È questo il segreto di un libro raffinato, elegante da assaporare piano piano perché quella dolcezza etera avvolga in un tripudio di sensi, sensi pacati, quasi sottili corde che avvolgono e tengono in equilibrio. Ed è questo equilibrio che permette di alzare la schiena, tenere fissi gli occhi sulla nostra vita, e affrontarla per poi essere consapevoli che si può di nuovo ricominciare a intessere un arazzo ancor più colorato del primo: quello del nostro destino.

Consigliato a chi crede che è nelle piccole cose che la vita si è rifugiata, stanca dei clamori di un mondo che cade pezzo per pezzo. Ed è solo la bellezza l’unica risorsa capace di salvarci dalla decadenza

Pura poesia.

Annunci