51HSBB4S32L.jpg

 

 

Vi siete mai chiesti che cosa è accaduto a Paul e Holly dopo essersi scambiati quel bacio appassionato sotto la pioggia in Colazione da Tiffany?

Stiamo parlando di un sequel, quello di Dalida Lorenzi, scritto, liberamente ispirato alla pellicola cinematografica e non al romanzo di Truman Capote. Chi lo avrà letto sa benissimo che non finisce con un bacio, né con la prospettiva che ci sia un futuro per questi due personaggi.

La pellicola diretta da Blake Edwards e interpretata da Audrey Hepburn e George Peppard libera il romanzo da diverse sfaccettature rendendolo decisamente più leggero e frivolo rispetto al lavoro di Capote. Io dal mio canto ho amato tantissimo il romanzo, molto più del film.

Quando ho visto Holly di Dalida Lorenzi ho voluto immediatamente leggerlo. Quando ci si cimenta in questi tipi di lavori, ovvero sequel che vogliono ridare vita a personaggi amati e che sono rimasti nella storia per diversi motivi si rischia tantissimo. A mio avviso Dalida Lorenzi è stata superlativa, ed è dire poco. Il suo rischio ne è valso la pena.

Infatti la Lorenzi non ha ripreso i personaggi copiando e scopiazzando quello che il regista o lo scrittore avevano creato con la loro straordinaria bravura, ma ha fatto davvero quel che si dice una fanfiction perfettamente leggibile, piacevole, romantica e meravigliosa. I due protagonisti che si ritrovano dopo il matrimonio di lei con il sud americano José, ricco  allevatore di vacche così come dice Holly, e inevitabilmente i ricordi si fanno strada dentro di loro. Ma mentre ci si aspetta che la Lorenzi arrivi a dare per scontato un loro riavvicinamento, invece gli restituisce vita e dignità, spogliandoli dell’immagine frivola e superficiale che la pellicola di Edwards aveva dato loro.

Se nel film il povero scrittore era diventato alla stregua di un gigolò incapace di mettere nero su bianco emozioni, diversamente dal romanzo in cui è uno scrittore affermato ma con l’ispirazione bloccata finché non incontra la It Girl di New York ,Holly, in questo racconto di Dalida Lorenzi, rinasce a nuova vita diventando un autore da best seller mondiale. E lei? Non vi svelerò nulla sulla connotazione meravigliosa che la Lorenzi ha dato a Holly, vi basti pensare che non è la giovane sprovveduta che  è in cerca del matrimonio di convenienza per sopravvivere, ma una donna che rinasce dalle sue ceneri per diventare la vera protagonista della sua vita. Straordinario, e magico viaggio.

Grazie alla Lorenzi per questa perla.

Annunci