lucatosi.jpg

 

 

“Sono giunto al sottopassaggio che porta ai binari, scendo le due rampe di scale e il sottopassaggio è mio, ci sono le scritte sui muri e in particolare ce n’è una che recita ‘non dar tempo al tempo’ e subito vicino un’altra, della stessa calligrafia, ‘e uscimmo a riveder le stelle’, la stessa mano, lo stesso pensiero, è un atto di condivisione e non sono le solite frasi, ha imbrattato la parete del sottopassaggio per farsi leggere ed è il mio turno, nel centro del sottopassaggio mi giro e mi guardo intorno e i muri scarabocchiati cominciano a girare e l’idea di girare ancora più forte mi fa sorridere e così comincio a farlo e apro le braccia e abbasso le palpebre e sento l’aria che entra dalle fessure della mia bocca, perché sto ancora ridendo a occhi chiusi, pazzo cretino che giochi a fare il romantico in un sabato disperato, è tutto quello che sai fare?”

 

Già il titolo mi ha suscitato simpatia. Flanella di Luca Tosi ha qualcosa di caldo, morbido e delicato come le camicie a quadretti tattersall tipicamente inglesi.

Nel libro c’è molta quotidianità e con un ritmo incalzante. Ma vi è anche malinconia e sentimenti universali che con grande maestria sono descritti in queste poesie.

Le poesie di questo ragazzo sono di una grande maturità letteraria capace di superare poeti come Keats o Dickinson. La quotidianità descritta è di una grande semplicità ma che raggiunge più facilmente i cuori delle persone.

Un libro breve capace di emozionare. Nel momento in cui lo leggi raggiungi una pace interiore. Luca Tosi ha saputo incantare fin da subito raggiungendo subito un alto livello stilistico.

Cos’è questa plaquette di poesie? Una gioia letteraria contemporanea, altamente raccomandata e una lettura moderna perfetta in ogni particolare. Un’ora passata in un momento di pura estasi. Un libro da leggere e possibilmente regalare nei momenti speciali della vostra vita.

Buona lettura

 

Annunci