Tag

, , , ,

 

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle e cartaceo
  • Lunghezza stampa: 70
  • Editore: Sereture Edizioni (9 dicembre 2015)
  • Prezzo: 1,49

Presentazione e intervista a cura del blog I ROMANZI SI RACCONTANO

 

Sinossi

Cosa succede quando un ragazzo si innamora di una ragazza che non può avere? Una ragazza dal nome misterioso, che lo incanta con la sua bellezza, il suo profumo e il suono della sua voce. Inizia un corteggiamento discreto, fatto di trepidazione, di poesie e di sogni.
Poi, un giorno, un sms cambia la sua vita e lui si ritrova a fronteggiare una realtà inattesa. E dolorosa. Ma è proprio dal dolore che nascono gli amori veri, quelli che profumano di passione e di coraggio.

Un nome misterioso.
Un amore ardente e disperato.
E un destino in attesa di compiersi.

ESTRATTO

Ha le gambe accavallate che mettono in risalto le caviglie avvolte dai collant e appoggia la testa su un braccio per tenerla su. Io prendo una sedia e mi avvicino alle sue spalle, poi in un attimo di affetto la cingo con le braccia e appoggio la mia guancia sulla sua. Lei sembra immobilizzarsi, il respiro le si mozza in gola ma non mi respinge, lascia che resti così per diverso tempo. Non posso vederla in viso, non so se le piaccia o meno, ma non ce la faccio a staccarmi, è troppo bello avvertire il calore della sua pelle sulla mia, mi sembra di sognare, stanotte, il primo dell’anno con lei.
È certamente un segno di buon auspicio.
Quando mi stacco ho la guancia calda, probabilmente rossa come la sua. Lei si volta a guardarmi serena, forse sorride, mi sembra di sì, ma non ne ho la certezza. Si alza e si allontana per servirsi da bere.

 

https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?t=fedlevlarcdei-21&o=29&p=8&l=as1&asins=B0195T7I06&ref=qf_sp_asin_til&fc1=000000&IS2=1&lt1=_blank&m=amazon&lc1=0000FF&bc1=000000&bg1=FFFFFF&f=ifr

Perché leggere il romanzo?

Esploriamolo assieme all’autore

Alessandro Del Gaudio

  • Quando hai progettato questa storia?

Questa storia è stata scritta nel 2003, all’inizio dell’estate, e ha preso forma in pochi giorni. Ho impiegato circa una settimana per scriverla, intervallando prosa e poesia. Poi l’ho più volte ripresa in previsione di eventuali pubblicazioni da parte di alcune case editrici che si erano mostrate interessate, fino a quando Sereture non l’ha finalmente stampato.

  • Sei stato ispirato da qualche lettura, vecchia o recente?

No, la storia è completamente originale ma non c’è stata una storia a cui mi sono rifatto, se non le vicende di alcuni amici e un po’ anche quella personale. In qualche modo il libro ha preso forma dal reciproco confrontarsi sull’argomento dell’innamoramento.

  • L’ambientazione è reale o di fantasia?

Il romanzo è interamente ambientato a Torino, sia la storia principale – per l’appunto Il tuo nome -, sia il racconto che fa da appendice al volume, Welcome Walter, che per alcune tematiche può sembrare il punto di partenza del medesimo personale, se non fosse che la storia è ambientata in anni successivi alla prima.

  • Il romanzo è autoconclusivo o rientra in una serie/saga?

Il romanzo è autoconclusivo. Potrei un giorno scrivere altre storie che rimandano a questa vicenda, magari citando i personaggi, come negli spin-off, ma sicuramente non è mia intenzione scrivere prequel o sequel.

  • Parlaci dei personaggi e definiscili brevemente con qualche aggettivo. Qualcosa che li renda irresistibili agli occhi del lettore.

I personaggi de Il tuo nome sono fondamentalmente due: il protagonista, che non ha un nome, romantico e credulone, ma anche sincero e limpido, e Ella, nome di fantasia che allude a una donna immaginaria, la quale è dolce ma anche fuorviante.

Ne Welcome Walter c’è un triangolo amoroso formato tra Walter, anche lui romantico, ma anche inevitabilmente codardo, Viviana, combattiva, e Olga, più riflessiva e lassista.

  • Qual è il pubblico ideale per questa storia? È un testo per tutti o per fasce di lettori ben precise, ad esempio per adolescenti, adulti o è pensato per un pubblico prevalentemente femminile o maschile?

Può piacere a tutte le età, perché tutti siamo stati adolescenti e quindi in qualche modo tutti si possono riconoscere nelle situazioni descritte. Credo che piacerà più agli uomini, ma ho ricevuto molti apprezzamenti anche dal pubblico femminile.

  • Che tipo di linguaggio ha scelto, per questo romanzo? Colloquiale, forbito, diretto ecc…?

Introspettivo, anche se nella prima parte c’è la quasi assenza di dialoghi, mentre in Welcome Walter abbonda di più il linguaggio diretto.

  • Che cosa desideri comunicare al lettore? C’è un significato nascosto, sotto la trama?

Se dovessi dire quale messaggio c’è nelle due storie, non ne troverei uno in particolare, se non il desiderio di descrivere la particolare situazione dell’innamoramento, della presa di coscienza di sé, e infine della crescita personale dei protagonisti chiamati a compiere un processo di crescita in cui le donne rappresentano una prova e il motivo di una maturazione personale per gli uomini che di loro si innamorano. Sicuramente i protagonisti delle due storie imparano a fare i conti con i propri limiti e raggiungono un maggior senso di consapevolezza delle proprie possibilità.

  • Hai usato una tecnica particolare, per scrivere questo romanzo (domanda opzionale, se vuoi, non rispondere)?

Per Il tuo nome uso il racconto in prima persona in cui si alternano un capitolo (prosa) e una poesia fortemente connessa alla storia. In Welcome Walter c’è sempre l’uso della prima persona, ma l’assenza della componente poetica con un inserimento, in alcuni punti, di un linguaggio più epistolare, anche se Olga non scrive lettere agli amici ma un diario personale.

L’autore

Alessandro Del Gaudio è nato a Torino nel 1974. Ha pubblicato i romanzi: Il candore dei ciliegi (2001), Lungomare (2002), Italoamericana (2005), Le note di Nancy (2009), Aziza (2011) e Aurora d’Inverno (2012), Metallo d’Ombra (2012) e Lacrima d’Ombra (2014). È autore di un’antologia di racconti – Luna all’alba (2004) – e di due saggi: L’identità segreta (2008) e Kyoko mon amour. Vent’anni di manga giovanili (2009). Ha inoltre curato due antologie di racconti fantastici: nel 2002 Aigam Magia e nel 2013 Tonirica. Il suo ultimo romanzo pubblicato è Il tuo nome la cui presente edizione cartacea segue l’ebook edito nel 2015 sempre da Sereture. Collabora con il circolo letterario Letture Corsare di Borgaro Torinese e con la rivista Nuovo Progetto, come curatore della rubrica di fumetto.

Annunci