la-ragazza-della-porta-accanto_8773_x1000.jpg

 

Personalmente non ho paura della morte. È solo che non voglio essere lì quando succede. Prima di addormentarmi avevo l’impressione di vedere una sorta di nebbia nella mia stanza da letto. Dopo essermi addormentato ho sognato nuovamente quella velatura.

La nebbia.

La nebbia è come un animale da preda che si muove silenziosamente.

Non riuscirò mai ad abituarmi. Ho paura della nebbia, a volte. Invece dovrei avere paura della storia raccontata  da Mel Sherratt (La ragazza della porta accanto). Definirei Mel Sherratt una notturnista, poiché, scava il buio della notte. Vi apre un labirinto di specchi. E si sperde nei meandri, mentre insegue il proprio riflesso: le premonizioni e gli ammonimenti della sua buona e della sua cattiva coscienza.

Tutto ha inizio alla morte di Deanna.

“…Deanna respirava a fatica, la bocca continuava a sanguinare…”

Da quel giorno, tre ragazze e un ragazzo vengono aggrediti e una rapita. La detective Eden Berrisford sarà impegnata in una corsa contro il tempo per trovare i responsabili. Trova il mostro e avrai il tuo pubblico. La storia è descritta dalle voci, dalle paure e dalle ansie dei vari protagonisti invischiati direttamente o indirettamente nella storia dell’omicidio Deanna.

Può l’ira accecarci al punto di commettere delitti di cui poi non possiamo perdonarci?

E a volte la genorosità non è l’arma migliore se si vuole vivere a lungo e in una doverosa pace; perchè la temerarietà di ottenere giustizia per gli innocenti può anche costarci la vita. Il ritmo del racconto procede con tratti lenti alternati da tratti serrati, gli indizi sono molti e il lettore deve stare sull’attenti per non perdere il filo. A distrarlo ci sono i numerosi intermezzi relativi alla vita privata dei protagonisti. Questi intermezzi sono sicuramente necessari per conferire un lato di umanità a tutta la vicenda e fidelizzare il lettore evento dopo evento, ma se si crea un abuso la narrazione viene rallentata. Si è curiosi di sapere come evolvono le indagini ma a volte ci si perde. In ogni caso, nel complesso, rimane un thriller avvincente, scritto dalla parte dei ragazzi e da quella dei genitori, riuscendo a farci immedesimare nella storia. La scrittura è scorrevole, con un linguaggio diretto e incisivo. Anche se le scene non sono cruenti, l’abilità dell’autrice coinvolge perfettamente il lettore negli avvenimenti che si susseguono. La trama e gli avvenimenti del romanzo mi hanno riportato più volte alla maente Laura Palmer di Twin Peaks:

“…Vicino a noi vivono le forze oscure del male e il destino di alcuni uomini è di affrontare la loro violenza. Sta a noi scegliere come reagire. Se è la paura a prevalere, allora saremo travolti e sconfitti. Ma ci sono dei mezzi per resistere…”

 

In ogni caso il racconto de “La ragazza della porta accanto”, attraverso le parole e le sensazioni dei protagonisti non annoia il lettore, non annoia attraverso le preoccupazioni di Laura per la scomparsa di sua figlia Jess, non annoia la tenacia di Eden nel voler ritrovare sua nipote, non annoia il terrore impresso sui volti delle ragazze umiliate e non annoia la paura di Jess rapita da uno sconosciuto mentre, il racconto si evolve in un susseguirsi di emozioni.

Non si tratta di un libro scialbo, ma mi ha lasciato l’amaro in bocca, ho avuto come la sensazione che l’autrice abbia voluto di proposito lasciare alcune ombre nella narrazione. Si rimane stupiti e anche amareggiati quando vengono alla luce particolari…storie familiari colorate di giallo cupo.

Il finale non è proprio  originale lasciando trapelare già da metà del libro il probabile finale, ma mi sento di consigliarlo ugualmente per passare qualche ora in compagnia di una piacevole lettura.

Consiglio questo libro a tutti coloro che amano passare alcune ore leggendo un buon lavoro, con qualche riserva agli amanti del thriller puro, (quello che crea ansia sino alla fine).

Ora “Sorridi”. E quando avrai un momento di smarrimento o indecisione, fermati, aspetta e senti il tuo cuore.

…a mia figlia Miriam con infinito amore…vito ditaranto.

 

Annunci