cover

 

Sconosciuto è un uomo senza memoria, un uomo o forse un mostro che sente la sua anima figlia del Male.

E’ lui il male, lui è l’oscuro, nutrendosi del dolore degli altri e provando piacere nel veder soffrire gli altri.

Sconosciuto, il suo vero nome è Sebastian Krane, è il protagonista del nuovo romanzo di Andrew Levine.

La sua storia dalle tinte scure si intreccia con quella di Hailee, giovane ragazza malata di cancro, a cui hanno dato poco tempo per il suo cuore. Nonostante questo peso che schiaccia ogni giorno la sua quotidianità, Hailee si sforza di andare avanti cercando di vivere al meglio il tempo che le resta.

L’ incontro con Sconosciuto, uomo misterioso e senza memoria, cambierà la vita della ragazza facendole provare nuove emozioni e soprattutto la sua vicinanza sarà per lei come un analgesico al suo dolore

 “Non sei una persona cattiva, vero? ” ” Non lo so” ” Sei attratto dal suo dolore, dal suo lato oscuro. E lei d’ altro canto, ha scelto te per questo. Non lo sa ancora, ma quando ti è vicina il suo dolore scompare perché tu te ne nutri”.

Hailee perderà il suo fidanzato Dylan in un incidente, Sconosciuto sa di essere pericoloso, una mina vagante eppure non riusciranno a stare lontani. Perché siamo così attratti da ciò che potrebbe ferirci, annullarci per sempre, consapevoli che tornare indietro non sarà così facile? Perché si sceglie qualcosa che può solo avvelenare anima e corpo quasi come se fosse linfa vitale? Il veleno è veleno. Il Male è male, non ci sono sfumature né giustificazioni…

il male è solo da ” estirpare”.

Leggendo il nuovo romanzo di Andrew Levine sono rimasta particolarmente colpita dalla trama, un romance che si colora di Fantasy. Lo stile è fluido e scorrevole e coinvolge il lettore fino alla fine.

Ho trovato la scrittura più ricca e matura, c’è tutto: sentimenti, toni caldi e suspense. Soprattutto l’inconfondibile profondità delle sue parole capaci come sempre di scavare l’anima.

Complimenti.

Buona lettura Ilaria

 

Annunci