la-corsa-romanzo-thriller-di-michela-belotti.jpg

 

Prima di approdare al mondo delle recensioni, ho letto molti libri di autori emergenti, scelti per curiosità personale o magari perché erano scritti da contatti, ma non avevo ancora trovato un libro dove la scrittura, ironica, mi coinvolgesse a tal punto da leggerlo tutto d’un fiato.

Un’aggressione, un amore finito, un omicidio e un nuovo amore che sembra impossibile. Questi gli ingredienti che Michela Bellotti, sceglie per la stesura del suo giallo ambientato ai giorni nostri.

Una giovane donna, Sara, si sveglia in ospedale con una diagnosi di amnesia traumatica da stress che gli impedisce di poter spiegare ciò che gli è accaduto.

Con il passare dei giorni si delineano una serie di avvenimenti che portano il lettore alla scoperta dei vari personaggi che Sara incontra nella sua vita.

Marco l’ex fidanzato, che si dice pentito delle scelte fatte.

Giorgio un corteggiatore incontrato durante una vacanza, che non perde occasione per corteggiarla

E Roberto, il tenente dei carabinieri incaricato di risolvere il caso e che aiuterà la nostra protagonista a far luce su ciò che la vede coinvolta, ma che nonostante il suo ruolo non riesce a nascondere i sentimenti per Sara

 

“Lo sai che quando ridi, illumini la stanza in cui ti trovi? Dovresti farlo più spesso. E’ splendido!.”

 

Sara in tutte queste situazioni si rende conto che Roberto può rappresentare la sua salvezza emotiva

 

“Se Perdo te, perderò di nuovo me stessa”

 

Sara riuscirà a recuperare la memoria? il colpevole sarà assicurato alla giustizia? e i nostri innamorati riusciranno ad avere un lieto fine?

Non vi resta che leggere

Ho apprezzato molti lati del romanzo a partire dall’inversione della stesura.

L’autrice, infatti, apre il romanzo con la parte centrale della storia per poi passare a raccontare a fasi alterne la storia passando dal presente al passato fino ad arrivare alla svolta finale.

La scrittura ironica e brillante caratterizza tutto il romanzo, anche se in alcune scene avrei preferito più drammaticità.

 

Annunci