” I razziatori di Etsiquaar” di Andrea Venturo, self publishing. A cura di Frank Slade

 

Quando essere autori e recensori equivale ad essere veri e proprio eroi…
Cari lettori, prima di accendere la lampadina su questo meraviglioso romanzo, voglio porvi due quesiti: cosa vi aspettate da un romanzo western e quali aspettative avete da un racconto fantasy?

Nel primo caso, voi direte, paesaggi immensi ricchi di fattorie, mandrie di buoi, cavalli e tutto quello che concerne il selvaggio west. In una storia fantasy, invece, vi saranno fantomatici casterlli, elfi e magie di ogni genere.

Adesso, unite i due tipi di racconti e vi troverete faccia a faccia con questa magnifica opera che il nostro “Venturo” ci ha reso disponibile, ovvero un vero e proprio “Country-Fantasy” dall’aria sbarazzina, fresca e giovanile, che affronta tematiche da cui nessuno di noi è mai sfuggito e mai sfuggirà.
La trama del libro viene sviluppata mettendo in risalto, i destini diversi ma uguali, di tre adolescenti:
• Conrad. Timido ed impacciato, in pratica, il classico bravo ragazzo ma molto perspicacie ed abile di spada. Spera, in tutti i modi di avere, da parte del padre, piena fiducia nei compiti lavorativi, dato che il padre è un importante mercante.
• Diana. Ragazzina bella e sveglia, abile ad usare i coltelli, che cerca di sfuggire al destino che i suoi genitori hanno in serbo per lei, cioè sposare un ricco commerciante di maiali e diventare la sua moglie/schiava.

• La-Wonlot. 17enne forte e sicuro di se, che vorrebbe sfuggire al destino voluto dal padre, ovvero anch’egli sposare una donna orripilante.
I tre ragazzi, accumunati da contrasti familiari, avranno l’occasione di riscattarsi agli occhi dei loro genitori, affrontando una banda di razziatori, che rapisce la popolazione del luogo, al fine di venderli come schiavi.

A tal fine, la vita del padre di Conrard e dei genitori di Diana dipendono, esclusivamente, dai tre ragazzi, coadiuvati dal loro asso nella manica, la strega/elfa “Ivilas”.

Il nostro autore evidenzia con una semplicità disarmante una serie di tematiche che vanno dal rapporto, spesso contrastante, tra genitori e figli, all’amicizia che diventa ancora di salvezza. Ed ancora: la scoperta dell’amore e la voglia di dimostrare di essere forti ed indipendenti.

Vedrete, signori e signore della letteratura, questo libro vi trasporterà in un avventura ricca di eventi e colpi di scena, dove il finale farà da apripista ad un seguito, dove nulla è come sembra.

Beh… che dirvi allora, godetevi questa magica e particolarissima storia ma prima di lasciarvi, vi voglio suggerire una citazione del libro per farvi addormentare o svegliare con maggiore serenità:

 

“Chi rinuncia alla propria libertà in cambio di un po’ di sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza”.

 

Un pensiero su “” I razziatori di Etsiquaar” di Andrea Venturo, self publishing. A cura di Frank Slade

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...