“La volta buona” di Massimo Lapolla edito Scatole Parlanti. A cura di Ilaria Grossi

65928538_469729543599089_2196866258551439360_n

 

Torino.

Cesco, sulla soglia dei quaranta anni, vive come in una bolla fatta di abitudini, un lavoro sempre uguale e un rapporto simbiotico con la mamma con cui condivide i ricordi del padre defunto.

Una vita sempre con lo stesso ritmo cadenzata da letture serali assieme alla madre e una sorta di diario in cui confida al padre pensieri e riflessioni, amici pochi anzi solo uno Pinin, l’oste che ogni giorno gli offre un bicchierino e quattro chiacchiere.

La morte improvvisa della mamma getta Cesco in un totale sconforto dove è forte il senso dell’abbandono, rompendo finalmente la bolla in cui viveva e in cui si chiudeva ogni giorno.

L’incontro al ristorante con Catilina, giovane cameriera rumena, insoddisfatta del lavoro e di Torino, porterà un po’ di luce nella sua vita quasi una sorta di scossa alla monotonia delle sue giornate.

Pinin è sempre in prima linea, pronto a dispensare consigli da ex latin lover.

Cesco è un protagonista strano, goffo, abitudinario, troppo pacato e troppo felice di vivere nella sua bolla personale.

C’è un grosso nodo da sciogliere e tra zone di luce ed ombra, ci sarà un riscatto. Leggere “la volta buona” è un po’ come trovarsi tra i pensieri e i ragionamenti di Cesco, tra le pagine del suo diario, mentre passeggia per Torino, mentre si confida con Pinin, tra abbandoni definitivi e proposte lasciate in sospeso.

Ho tifato per te Cesco, perché spesso mi veniva voglia di gridarti “sveglia ragazzo” e ho continuato a tifare per te fino alla fine del libro.

Con uno stile diretto, fluido e al tempo stesso introspettivo, Cesco e Pinin vi terranno compagnia, in una Torino che vuole stare a passo con i tempi, tra apericena e aperisushi, tra parole non dette, silenzi, lutti, una verità scomoda e la voglia di lasciare andare il passato e accogliere il futuro, nonostante tutto.

Buona lettura Ilaria Grossi

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...