“Il vento e l’assassino” di Christian Gonzales y Herrera, Il Ciliegio editore. A cura di Vito Ditaranto

Il vento e l'assassino -Christian Gonzales y Herrera

Le parole sono uniche e inconfondibili, soprattutto quelle non dette, come le voci, i passi, i volti o le impronte digitali, eppure nessuno vi presta attenzione.

Per tanto tempo non ho parlato, ma ora sono tornato.

Purtroppo nella vita non tutto dipende da noi, ma soprattutto da quello che ci accade intorno.

Sono tornato a recensire e il mio ritorno è segnato dalle parole de Il vento e l’assassino” di Christian Gonzales y Herrera:

Impara a guardare dentro agli occhi di un uomo” gli aveva detto un giorno il Maestro, “e arriverai al significato che lui dà alla vita. Alla sua vita.”

Fin dalle prime pagine, “Il vento e l’assassino” si dimostra un romanzo diverso dai soliti lavori di genere.

In primo luogo per il ritmo ampio e posato, che si snoda attraverso luoghi ed episodi intrecciati con intelligenza.

Poi per il linguaggio ricercato, che dimostra un’attenta programmazione del lavoro e un alto livello professionale.

E infine per l’atmosfera, che scaturisce da una raffinata ricostruzione di culture e di affreschi d’ambiente, descritti con precisione.

L’aria che si respira è quella dei gialli di stile vintage, quelli che sono ancora in grado di esercitare grande suggestione sul lettore godibili, frutto di un accurato lavoro preparatorio, di studi e ricerche non occasionali.

Grazie allo stile lento, quasi essenziale che richiama le soffuse atmosfere di regine del brivido del calibro di Isabel Oustander, Anne Perry E Carolyne Wells anche se riesce a evitare certi liricismi romanzati, tipici di una certa leziosità narrativa, lasciando spazio al vero protagonista del genere quell’intrigo che graziosamente abbraccia un certo gusto del paradosso, dell’improvvisazione magistralmente esemplificata da dialoghi aspri e caustici.

Adrenalina che egregiamente sostiene una situazione di mistero che si dipana grazie a una trama complessa, a tratti filosofica e al contempo moderna per quella sua volontà di mostrare anche il lato più deviante della natura umana fiore all’occhiello di ogni thriller che possa degnamente cosi definirsi. Ecco che il caos fa capolino, come se abitasse in un mondo parallelo affacciandosi beffarda sulle vite intricate dei protagonisti. 

Un giallo rivelatosi una piacevole scoperta, un ottimo intreccio narrativo.

La storia narrata si richiama alla filosofia delle arti marziali, che colorerà l’intera vicenda.

Badate bene, non ha caso ho parlato di filosofia, poiché nel testo si richiamano le arti marziali nella loro più alta accezione filosofica.

Duncan, il protagonista principale, è un uomo che ha fatto delle arti marziali la sua unica ragione di vita.

Si ritroverà giorno dopo giorno a combattere il male, come una specie di supereroe. Proprio come nei romanzi di Agatha Christie, vi è lo sfondo e l’intreccio sentimentale, che crea una storia nella storia, ma il protagonista difficilmente si farà trasportare dalle emozioni. Duncan non perderà mai di vista l’obbiettivo principale della sua ragione di vita, ossia la ricerca del bene, cercherà di bloccare i piani malvagi di uno scienziato che ha in pugno il destino dell’umanità.

Qui, vi sono riferimenti reali e romanzati riguardo al famosissimo progetto HAARP:

«Il governo americano ne è parte attiva» rispose glaciale lei. «Nel 1996 è stato pubblicato un documento in ambito militare USA: Weather as a Force Multiplier: Owning the Weather in 2025, un programma di sperimentazioni con l’obiettivo di, cito testualmente “Possedere il clima entro il 2025, allo scopo di distruggere la logistica e le comunicazioni nemiche con nebbie, acquazzoni e alluvioni”. I nuovi armamenti sono ormai incentrati sull’utilizzo militare della ionosfera e degli strati più alti dell’atmosfera, grazie appunto al progetto HAARP.» «Non ne avevo mai sentito parlare» commentò Duncan.

La descrizione del progetto, non è pura fantasia, ma corrisponde alla realtà, per il resto possiamo solo immaginare quanto viene descritto nel romanzo.

Al di là di quella che può essere una buona trama, coinvolgente e di grande suspance, l’autore nasconde tematiche assai più profonde:

l’ineluttabilità del destino che si manifesta nelle maniere più strane e imprevedibili ma che raggiunge sempre il suo scopo finale, l’eterna lotta tra bene e male, la capacità di quest’ultimo di trovare sempre una via per manifestarsi.

Il romanzo, ha uno stile che lascia senza respiro fino all’ultima pagina, permeando ogni singola riga con un senso di tensione unico: mai una parola di troppo o un passaggio prolisso, mai una frase fuori posto.

Tutto è voluto e tutto concorre al fine ultimo.

Ci si trova, inspiegabilmente trascinati nella storia.

Toni cupi, quelli in cui ci si addentra, è tenebra fitta, un bianco e nero perpetuo, fino all’arrivo dei personaggi che sembrano colorare finalmente l’universo attorno a cui ruota l’enigma.

Bene e male diventano concetti astratti, guidati solo dall’istinto, dalle parole spezzate, dal respiro che trema, dalla frenesia che si scioglie tra le pagine. Una dopo l’altra fino alla fine.

La narrazione è come il sogno e l’incubo dentro al quale si crede di vivere.

Quando i minuti perdono importanza.

In un mondo che marchia a fuoco i ” diversi”, ci sono spie di “Luce” sempre accese, come fari nell’oscurità dell’ottusità umana, alle quali aggrapparsi per non crollare. Scelte da compiere, nemici che diventano amici e quasi protettori nascosti delle nostre pacifiche vite. Un mix di arsenico e ambrosia.

Un libro che diviene una musica dai toni altissimi.

Ovviamente, non so se la mia descrizione del romanzo vi abbia appassionato, ma anche io sono un lottatore del bene, forse non sarò in grado di vincere come il protagonista, ma di sicuro non mi arrenderò.

Essere forte per essere utile? Certo, come sempre, ma poteva anche accettare le proprie emozioni come parte integrante di se stesso. E il demone, alimentato dalla violenza e soprattutto dalle sue paure più intime, non aveva più avuto nessuna presa. Si voltò a guardare felice la cagnolina. Dormiva, fiduciosa e tranquilla.”

Buona lettura.

***

Ora “Sorridi”. E quando avrai un momento di smarrimento o indecisione, fermati, aspetta e senti il tuo cuore.

a mia figlia Miriam con infinito amore…vito ditaranto.

“Bella in rosa” di Daniela Perelli inaugura la nuova collana Little Black Dress. Da non perdere!

Bella in Rosa (1)

Sinossi 

Viola Fumagalli lavora in un’impresa di pulizie, vive in un piccolo appartamento nella periferia di Milano insieme al suo criceto Pablo. Da sempre insicura per le sue forme morbide, ma al tempo stesso appassionata di moda, grazie all’aiuto del suo migliore amico Martin, decide di aprire un blog dedicato al mondo delle donne curvy.

Daniel Corti è il direttore della rivista di moda italiana: «Bella in rosa». Vive all’ultimo piano di una palazzina nel centro di Milano. Votato anima e corpo al suo lavoro, decide un giorno di apportare alcuni cambiamenti alla rivista per ampliare il pubblico di lettrici. Per caso si imbatte nel blog di Viola e si accorge subito del notevole riscontro e la contatta per una proposta di lavoro.

Viola non potrà rifiutare un’occasione così importante e inaspettata, Daniel non potrà più fare a meno di lei, ma il destino beffardo potrebbe complicare le cose e rendere tutto un po’ più difficile…

 L’autrice

Daniela Perelli. Nata a Genova il 6 giugno 1980, si è diplomata come Tecnico dei Servizi Ristorativi e specializzata in pasticceria. Ha lavorato per due anni a contatto con i bambini come educatrice e animatrice turistica, coltivando la passione per la danza, il canto e la lettura. Vive a Genova con il marito Alessandro, i figli Giulia e Luca e la loro cagnolina Stella. Responsabile editoriale della collana “Un cuore per capello”, autrice di libri di ricette, romance contemporanei, racconti e novelle, ha pubblicato tramite il self publishing ed è autrice per la Tulipani Edizioni, ed ex autrice Rizzoli per la collana You Feel. Redattrice della rivista “Pink magazine Italia”, gestisce il suo sito “La piccola bottega del cuore di Daniela”, dove pubblica articoli, ricette e consigli di lettura e la rivista amatoriale femminile “Semplicemente amiche”. Da poco collaboratrice per i settimanali ‘Intimità’ e ‘Confidenze’, ambasciatrice e modella curvy per Beautifulcurvy, ha aperto un piccolo brand d’abbigliamento, Sweet Girl, per tutte le taglie.

Nuove imperdibili uscite del Il ciliegio edizioni!!

14x21_L'ANIMA DELL'ECONOMIA E L'ECONOMIA DELL'ANIMA_500px 

La sfera economica, finanziaria e politica e i suoi legami con la dimensione naturale e spirituale, in una prospettiva di sviluppo.

La crisi economica, finanziaria e politica che il mondo sta attraversando riguarda anche le coscienze, in una relazione di reciproca influenza tra comportamento individuale e mercato globale. Per favorire uno sviluppo evolutivo in ogni sfera della vita occorre comprendere il collegamento tra l’Anima, l’economia e il denaro e la loro reciproca influenza sul comportamento individuale e sul mercato globale, per arrivare a innovare e migliorare le funzionalità del sistema di produzione, distribuzione e consumo.

Simonetta Marenzi risiede in provincia di Gorizia. Dopo una lunga esperienza nell’amministrazione aziendale, lavora come counselor e coach su percorsi di crescita personale e formativi per aziende ed enti relativi a leadership, imprenditorialità, comunicazione e gestione.

 

Dati libro 

Autore: Simonetta Marenzi

Caratteristiche: cm 14×21 brossura con alette

ISBN: 978-88-6771-695-1

Pagine: 224

Prezzo: € 13,00

Edizione: 2020

***

children_memories_DEF_500px

 

Un thriller poliziesco in un susseguirsi di colpi di scena dai risvolti sconcertanti.

L’ispettore dell’FBI Johnson e i suoi due giovani assistenti indagano su un serial killer che marchia a fuoco le sue vittime. Intanto un bambino trascrive su un diario le tappe della sua fuga da un imprecisato pericolo.

Due storie on the road che si intrecciano in un thriller dal ritmo incalzante e l’esito imprevedibile.

L’autore. 

Stefano Peccerillo, giornalista, regista e scrittore. Lavora nel mondo dell’istruzione scozzese e studia alla Edinburgh University.

 

Dati libro 

Titolo: Children Memories

Autore: Stefano Peccerillo

Caratteristiche: cm 14×21 brossura con alette

ISBN: 978-88-6771-691-3

Pagine: 144

Prezzo: € 11,00

Edizione: 2020

 

***

didiventaregrande_500px

Un piccolo racconto scritto in prima persona nel quale C., la protagonista, si misura con l’esperienza di crescere. Lentamente, scopre che per crescere servono tante cose, che nemmeno i grandi hanno tutte le risposte, che si deve sbagliare, avere coraggio e cambiare il punto di vista sulle cose. Fare esperienza di sé e del mondo. Perdere e conservare. E soprattutto scopre che di crescere, in fondo, non si finisce mai.

Simonetta Angelini, nata a San Benedetto del Tronto, si è occupata di arte contemporanea, come critico e curatore, e di illustrazione. Ha frequentato la scuola di scrittura per bambini di Manuela Salvi e pubblicato diversi albi illustrati, tra i quali, per Edizioni il Ciliegio, Favola per un bambino in fiore e Col naso all’insù.

Cristina Lanotte, illustratrice marchigiana, insegnante di disegno, sand artist. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Macerata e diversi corsi d’illustrazione. È stata selezionata in diversi concorsi d’arte e per l’Annual 2012-2019 di Milano. Ha pubblicato con diversi editori, per Edizioni il Ciliegio ha illustrato Col naso all’insù.

Dati libro

Titolo: didiventaregrande

Autrice Simonetta Angelini

Illustratore Cristina Lanotte

ISBN: 978-88-6771-

Pagine: 36

Prezzo: € 13,00

Edizione: 2020

Formato: 22×22

Collana: Ciliegine da 6 a 99 anni

***

 

Il senso che ho di me_500px

Un testo breve e incisivo sulle differenze di genere, che coglie nel segno e incoraggia i bambini a porsi delle domande: perché alle femmine deve per forza piacere il rosa e ai maschi no? Perché i maschi dovrebbero stirare? Perché Claudia, la migliore amica del protagonista, non può giocare a braccio di ferro con lui?

Io e Claudia non lasciamo a nessuno decidere per noi.

Noi sappiamo chi siamo e cosa vogliamo.

Gli autori

Giorgio Volpe vive a Roma. Laureato in Lettere e Filosofia, nel 2014 ha fondato la compagnia/produzione teatrale Giù di Su per Giù – teatro, che dirige e per la quale scrive testi come Martina & Nocciolino (2014), StandBy – l’Attesa (2018) e Anfotero (2018). Al lavoro d’attore da qualche anno affianca quello di scrittore di letteratura per l’infanzia. Per Edizioni il Ciliegio ha pubblicato E se il cielo non piovesse? (2019).

Paolo Proietti vive a Roma. Diplomato al Liceo Artistico, ha frequentato la Scuola Internazionale di Comics. Vincitore nel 2016 del premio di illustrazione Scarpetta d’Oro nella fascia d’età da 0 a 6 anni. Ha pubblicato il silent-book La bambina che dipingeva le foglie (Albe Edizioni, 2018) e, per Edizioni il Ciliegio Vorrei Essere (2017), E se il cielo non piovesse? (2019).

Dati libro 

Titolo: Il senso che ho di me

Autore: Giorgio Volpe

Illustratore: Paolo Proietti

Caratteristiche: formato 22×22

ISBN: 978-88-6771-694-4

Pagine: 28

Prezzo: € 12,00

Edizione: 2020

Formato: 22×22

Collana: Ciliegine 6/99

***

la regina_prima_DEF_500px

Una scrittrice, in visita alla scuola Quisiamadipiù per presentare il suo libro, assiste a un piccolo rituale che si ripete ogni mattina: una bambina con difficoltà motorie e psichiche viene amorevolmente portata in tutte le classi, dove i compagni le dedicano filastrocche e canzoni. La bimba è sempre di spalle, ma finalmente, in quinta, l’autrice riesce a vedere il volto della Regina e capisce perché è tanto amata.

Il racconto può essere utile agli insegnanti, poiché traduce in chiave narrativa il sistema adottato da una scuola piemontese per integrare i bambini con disabilità gravi. Dispone di testi interattivi e di due canzoni inedite da utilizzate durante i laboratori di lettura o nella realizzazione di spettacoli teatrali.

Gli autori 

Mary Griggion regista e sceneggiatrice e scrittrice, vive e lavora in provincia di Torino. Dalla sua favola Il Pitone è stato tratto un cartone animato e ha firmato la regia di tre pellicole: Balla per me, Sotto lo stesso cielo e Il Principe dei Tarocchi. Per il Ciliegio ha pubblicato: Martina e i capricci, Linzichè il succo migliore che c’è e Il drago di Manipiccole (favola e copione teatrale).

Riccardo Stroppiana, nato a Chieri, vive nel Monferrato, tra Asti e Torino. Appassionato di fumetti e illustrazioni, ha collaborato alla produzione dello storyboard del film Il principe dei tarocchi di Mary Griggion e alla creazione del cartone animato Puntino Bianco.

 

Dati libro 

Titolo: La regina

Autrice Mary Griggion

Illustratore Riccardo Stroppiana

ISBN: 978-88-6771-692-0

Pagine: n. 48

Prezzo: € 9,00

Edizione: 2020

Formato: 15×21

Collana: Ciliegine da 6 a 99 anni

***

occhialuti2_cover500px

Tornano Lorenzo, Luca e Iacopo, gli “occhialuti”, con i loro immancabili appuntamenti al parco. Lì c’è una misteriosa caverna: scivolandoci dentro, hanno modo di vivere, come nel precedente episodio della storia, una magica avventura. Ad arricchire il testo, giochi e brevi brani in lingua inglese.

Gli autori 

Alessandra Cerretti è scrittrice spezzina di fiabe. Ama trattare tematiche quali la diversità e il rispetto per l’ambiente e gli animali. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni e riconoscimenti. Per Il Ciliegio ha pubblicato nel 2018 La banda degli occhialuti.

Diego Farina, romano, sin da piccolo ha scoperto nel disegno uno dei suoi migliori amici. Nel corso degli anni ha vinto tre premi nazionali, ha illustrato libri, fumetti e disegnato giocattoli per bambini. Per Il Ciliegio ha illustrato nel 2018 La banda degli occhialuti.

Dati libro 

Titolo: La banda degli occhialuti 2. Tutti per uno e uno per tutti

Autrice: Alessandra Cerretti

Illustratore: Diego Farina

ISBN: 978-88-6771-689-0

Pagine: 48

Prezzo: € 9,00

Edizione: 2020

Formato: 15×21

Collana: Ciliegine dai 9 ai 99 anni

***

Ohibo_Prima copertina_500px

Un cocciuto asinello osserva gli uccellini e vorrebbe tanto saper volare come loro. Le sue orecchie non possono essere usate come ali, eppure una soluzione deve pur esserci! Infatti, un giorno, scopre l’esistenza del deltaplano…

Gli autori

Alberto Praticelli si interessa, fin dal Liceo classico, alla scrittura di vario genere. Quando si ritrova padre di due vivaci figliolette, ha finalmente l’occasione di dare libero sfogo a tutta la sua fantasia. Nascono così diversi racconti, in prosa e in rima, per bambini di tutte le età. Ha partecipato con successo ad alcuni concorsi letterari e pubblicato con Edizioni il Ciliegio I Tre Pasticcioni.

Cinzia Praticelli diplomata all’Accademia di belle Arti di Venezia, ha frequentato vari corsi di specializzazione. È stata guida didattica per la Fondazione Peggy Guggenheim e tiene corsi di pittura e disegno. Per Edizioni il Ciliegio ha illustrato diversi testi tra cui: I Tre Pasticcioni, Alla fattoria dello Zio Nito, La mia Supernonna e Aròmia e le saponette magiche. Di Batti le mani e gioca con me è anche autrice.

Dati libro 

Il libro: OHIBÒ!

Prima o poi ce la farò

Collana: Ciliegine dai 3 ai 6 anni

Autore: Alberto Praticelli

Illustratrice: Cinzia Praticelli

Formato: 22×22

Pagine: 36

Prezzo: € 13

Isbn: 978-88-6771-690-6