Review Tour “Il cavaliere dell’unicorno” di Linda Kent. A cura di Alessandra Micheli

 

FB_IMG_1582464829166

 

La penna di Linda Kent viaggia come sempre con una delicata classe che mi strabilia e emoziona.

Ed è raro succeda per un libro dalle calde sfumature dell’amore.

Perché allora lei riesce a toccare questo vecchio acido cuore?

Perché non si limita solo a raccontarci lei, lui e le difficoltà; tema trito e ritrito.

Nelle sue storie a trionfare non è l’amore, come apparentemente sembra: ma il coraggio.

Anime tormentate, anime spezzate, anime perse lungo il turbinio di un vento che investe troppo spesso le nostre vite, e ci fa perdere il nostro centro.

E allora innamorarsi, amare, credere di nuovo non è soltanto qualcosa guidato dai sensi e dalle emozioni ma da un fondamentale bisogno di ritrovare identità perdute, seppellite in questo caso da una storia che investe un pese in eterna ricerca della sua libertà.

E ci insegna non solo il valore di quella parola troppo abusata, ma che la vere libertà non è nell’autogoverno, nello scacciare “lo straniero” ma nel superare con sguardo fiero, volto fisso nel sole i propri limiti.

E cosi l’ambientazione storica, intricata e spesso decisa a spezzare sogni ideali diventa la rappresentazione dei nostri moti interiori.

Del resto non diceva forse, de Gregori che la storia siamo noi?

Che la storia racconta dei nostri drammi?

Di un uomo che per trovarsi sceglie potere, vendetta, sceglie di mettere tanti ideali al posto dell’uomo.

Sceglie di buttarsi a capofitto in qualsiasi impresa, temeraria, assurdamente folle.

Per semplicemente trovare se stesso e con esso la libertà di essere.

Ma per essere bisogna definirsi alla luce di un valore che resti eterno mai scalfito dalle ere e dal mulino del tempo.

E cosi rivedersi negli occhi di un altro è come guardarsi allo specchio. Jane e Alexander non fanno altro che, meravigliosamente e semplicemente questo, si guardano si riconoscono si scambiano anime ferite e con la delicatezza di chi conosce il dolore e il rimpianto curano le ferite sciolgono i nodi e riempono di cane sogni e musica le ossa scheletriche del loro io abbandonato nei fondali del mare del tempo. E cosi a ogni parola, a ogni sguardo, a ogni lacrima che disseta queste anime smarrite loro trovano una nuova forma.

Jane nonostante il senso di abbandono diviene quella donna cosi fiera e orgogliosa persino della propria amarezza e da essa non viene manipolata, ma da essa trae la forza per scegliere un altra vita. Nonostante questa vita non sia cosi ricca di certezze all’inizio.

Ma in fondo vivere non significa rischiare?

E Alexander affronta il suo senso di colpa, quel suo aver bisogno di appigli perché il proprio volto assuma connotati precisi e trova il senso di tutto, la sua unica certezza in se stesso.

Diventando l’uomo degno di abbracciare una cosi forte creatura fatta di vento, salsedine e brughiera.

E entrambi stingendosi conoscono il potere del due; quella sintonia che rende cosi forti che neanche la mano dura e crudele del destino può spezzare. In fondo Linda è come le bellissime atmosfere che crea, dolce, e forte, orgogliosa e selvaggia ma profondamente solare, profondamente fiera di ogni sua fragilità. Sapendo e lo racconta a me, a voi ragazze che è in quei solchi che tanto temiamo che può nascere la vera vita. E’ dalla fragilità semplice e umana che si cambiano le epoche, quando essa diviene forza e non limite.

Adoro Linda non solo per i significati che immette nei suoi testi, per quella bellezza della speranza che si affaccia. Ma sopratutto per la meraviglia di quelle eroine si profondamente umane ma cosi indomite forti come il vento che ora sfiora il mio volto.

Ma in fondo siamo storie con mille dettagli

Fragili e bellissimi tra i nostri sbagli

Enrico Nigiotti

Un pensiero su “Review Tour “Il cavaliere dell’unicorno” di Linda Kent. A cura di Alessandra Micheli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...