Blog Tour Finchè il caffè è caldo. “Il tempo umano tra scelte e rimpianti”. A cura di Alessandra Micheli.

89062816_2355150654586168_7076929686495821824_o

 

Tempo che fugge beffardo a gabbare i sognatori.

Tempo che separa gli amanti e illude gli idealisti.

Tempo che ruba gli affetti e tempo che scava rughe in un volto che si riempie di nostalgia, salutando la perduta giovinezza.

Il tempo sprecato e quello che non torna.

Ma anche il tempo che è congelato in un ricordo, quello che vorresti riavvolgere come un nostro, il tempo che ruba e che regala.

Tutti noi, chi più o meno siamo schiavi del tempo.

Un tempo che odiamo perché corre furioso ma che amiamo perché scandisce il ritmo del nostro cuore e ci invita a correre anche noi dietro i ideali sogni e speranze.

Siamo noi e il tempo amanti segreti che in apparenza davanti al mondo si odiano, ma nelle notti di luna di baciano come fanciulli coperti dall’oscura luna.

Il tempo importante eppure troppo veloce.

Non riusciamo a fermarlo ci sembra sempre che vada troppo svelto.

E in un millisecondo che giochiamo la vita nostra a dadi, che forse non riusciamo a prendere quel treno e piangiamo disperati lungo il solco chiamato rimpianto.

Di tempo ne abbiamo o troppo da impegnare nei modi più assurdi, o troppo poco, da centellinare e da vivere al cento per cento.

Nell’arco di un istante dobbiamo decidere quale volto dargli e non sempre riusciamo a far combaciare la sua assurda fretta con la lentezza di sentimenti e emozioni che sono quasi evanescenti che per mostrarsi e manifestarsi devono decantare il loro succo, la loro essenza.

Perché sentimenti e tempo sono diversi.

I primi senza tempo figli dell’eternità il secondo figlio di questo piano fisico, troppo limitato e impregnato di regole.

Ed è la nostra fantasia il nostro essere creature divine che possiamo a volte combatterlo e portarlo sul livello che ci spetta, quello dell’infinito. Perché l’umanità è in fondo infinito cielo senza spazio, senza dimensione e sopratutto senza tempo.

E allora come convive questa creatura discesa dall’alto universo, dal cosmo senza limiti, in questa dimensione cosi concentrata cosi affannosa e ossessiva?

E’ l’amore.

E’ l’amore la vera soluzione per dilatare il tempo, fermarlo in un bacio, tornare indietro e scoprire che…in fondo il tempo è solo una struttura mentale.

Che tutti i rimpianti e persino le scelte si annullano quando guardiamo negli occhi l’altro, quando diciamo si.

Quando piangiamo e la lacrima diventa il mare dell’infinito.

In una sorella che non possiamo perdere perché è parate di noi.

In una figlia e una madre che sono parti di uno stesso tutti, di una memoria che si espande fino a sfiorare dio.

E allora il tempo diviene inesistente.

Un fantasma seduto a un tavolino impegnato a leggere le pagine di un libro in cui ritrovare la vera eternità, un abbraccio, un bacio, una carezza. E finché il caffè è caldo lo si può bere e imparare che non serve la fretta, non hanno senso i rimpianti.

Serve solo cuore.

Non serve il desiderio assoluto e ossessivo di riavvolgere il nastro.

E’ nel tempo di un caffè che la vita, quella vera si svela.

E’ in un attimo in cui i sorrisi sfiorano l’anima che si comprende l’unico vero mistero…è la vita.

Quella fatta di sottilissimi fili che si intrecciano e ci insegnano non con un volto autoritario ma soave l’importanza semplicemente di lasciare che essa fiorisca.

Anche se piove, anche se il temporale rimbomba nelle orecchie il tuono fa fracasso.

Anche se il gelo irrompe e copre i fiori.

Anche se la notte buia più buia ci invade.

La vita ha sempre il suo senso, ha sempre la sua spiegazione e trova sempre il momento giusto per sconfiggerlo questo tempo e fermarlo per noi…giusto il tempo di bere un caffè finché è caldo.

se vuole, la gente troverà sempre la forza di superare tutte le difficoltà che si presenteranno. Serve solo cuore…..ma con la sua solita espressione imperturbabile, si limiterà semplicemente a dire: «l’importante è bere il caffè finché è caldo».

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...