“Ciò che stato non si cambia” di Sergio Cova & Patrizia Emilitri. Edizioni Il Vento Antico. A cura di Francesca Giovannetti.

Federica e Paola, due amiche e socie in affari, ricevono buste misteriosi e mazzi fiori. Federica, spaventata, chiede aiuto all’ex ispettore, ormai in pensione, Edoardo Perozzi. Paola invece è meno incline a cedere al timore e non considera un pericolo quelle strane consegne. Ma l’impressione di Federica è quella giusta e, suo malgrado, si troverà a scavare nel proprio passato per capire il presente.

Un libro con una notevole impronta investigativa, che caratterizza un giallo molto intrigante. L’ex ispettore Perozzi tiene saldamente le linee dell’indagine. Un personaggio a tutto tondo, efficiente e tormentato, introverso ma capace di interagire con gli estranei. Federica è al centro di tutto, lei è la chiave, anche se non lo sa. A poco a poco lo comprende anche il lettore. Il libro procede togliendo un velo dopo l’altro, scoprendo le carte quel tanto che basta per incuriosire il lettore senza intaccare la suspense del finale.

Ma il messaggio del libro è molto altro. “Ciò che è stato non si cambia”, il passato presenta il conto. Non importa quanto tu sia riuscito a migliorare, a evolvere, a raggiungere gli obbiettivi. Guardarsi indietro e non riconoscersi non è sufficiente. Perché in fondo, sei sempre tu. I tuoi errori, le tue leggerezze, le tue piccole crudeltà dettate dall’ immaturità, da un contorno familiare difficile… non basta, non è sufficiente. Gli altri riconosceranno quello che eri, dubiteranno di ciò che sei, o meglio, non crederanno a ciò che sei diventato.

È l’amaro prezzo dell’umanità restìa a credere nel riscatto. Se sei stato un adolescente prepotente, sarai un adulto prepotente. Ma l’umanità è avida anche di altro: di vendetta. Perché chi è incapace di credere al cambiamento altrui, difficilmente è capace di nutrirne uno proprio.

Un libro con personaggi intensi e tormentati, affamati di riscatto. Ma come già detto, ciò che è stato non si cambia.

2 pensieri su ““Ciò che stato non si cambia” di Sergio Cova & Patrizia Emilitri. Edizioni Il Vento Antico. A cura di Francesca Giovannetti.

  1. Pingback: Francesca Giovannetti recensisce Ciò che è stato non si cambia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...