“Il passo del tempo” di Lorena M. Teresa Milano, Il seme bianco. A cura di Patrizia Baglioni

LORENA MARIA TERESA MILANO ricostruisce la storia della sua famiglia ne IL PASSO DEL TEMPO edito da IL SEME BIANCO.

È una ricerca difficile e dolorosa la sua, perché parte dall’esigenza scaturita dalla scomparsa della madre e dalla necessità di affrontare il suo passato.

Il libro che fin da subito si apre come un diario di viaggio, ci porta al confine tra Puglia e Basilicata, tra Montescaglioso e Ginosa, piccoli centri vicini a Matera e a Taranto, dove risiedevano i nonni paterni dell’autrice.

Il periodo in cui sono incentrate le ricerche va dal 1867 al 1943. Da qui seguiamo la storia d’amore tra Gerardo, maestro e uomo colto di mezza età e Cosima, quindicenne di origine contadina, allegra e solare.

Un’unione strana per i tempi che seguirà un percorso altrettanto particolare, i due infatti si sposarono solo dopo sei anni dalla nascita del primo figlio, e senza motivazioni apparenti si trasferirono a Trapani per rimanervi poi per tutta la vita.

Scopo dell’autrice è dare spiegazione a tali scelte che segnarono la vita della coppia e della progenie.

Tra le descrizioni dell’epoca ritroviamo quelle dei luoghi e dei tempi, le tradizioni pugliesi che volevano uomini contadini e donne filatrici e i limiti di una mentalità ristretta che portarono una giovane Cosima a rivolgersi alla Ruota degli Esposti.

I fatti storici nazionali e locali accompagnano il racconto concentrandosi poi sui componenti della famiglia Mastronardi.

In questo viaggio verso le proprie radici la scrittrice cerca di dare risposte a tanti misteri che ancora oggi vanno a costellare la sua storia familiare come il luogo di sepoltura di Cosima, ma ogni informazione porta a nuovi interrogativi.

Il percorso d’altra parte è anche interiore e nella parte finale la commozione prende il sopravvento quando vengono tracciati i volti del padre e della madre, nonché alcuni avvenimenti personali che cambiano per sempre la vita dell’autrice.

La narrazione è divisa in capitoli tematici che portano spesso la Milano a ripetere alcuni episodi rallentando un po’ la scorrevolezza del testo.

Il coinvolgimento della scrittrice appassiona comunque il lettore alle indagini compiute e lo spinge a ricordare e confrontare le proprie discendenze parentali.

Si consiglia questo libro a chi ama le storie autobiografiche e familiari e a chi ama approfondire la storia del Sud Italia.

***

Lorena Maria Teresa Milano
Vive in una frazione di Trapani, tra due mari e scenari mozzafiato. Ha studiato Lettere Moderne all’Università degli Studi di Palermo. È coordinatrice infermieristica in una U.O.C. ospedaliera.
La scrittura è la sua isola felice al di fuori del lavoro. Il passo del tempo è il suo primo romanzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...