Il blog consiglia “Aurum. Inferno operaio” e “E come sputi nella sabbia” di Paolo Bertulessi. Da non perdere!!

Mani d’oro e oro tra le mani: può una professione arrivare a possedere l’anima di una persona, specialmente quando è l’oro la nobile materia prima con la quale si lavora? In questo romanzo sembrerebbe di sì.

Rossella, la protagonista, nasce alla fine degli anni ‘70 e subisce una vita infantile fatta di violenze e soprusi per mano di sua madre, una donna devastata dall’alcol e dalla gelosia nei suoi confronti, in uno scenario di povertà e degrado umano nella campagna della provincia vicentina.

Dopo essere stata rinchiusa in una fabbrica orafa ancora adolescente, cresce nutrendosi soltanto di lavoro e dovere, senza affetto e privata di ogni suo diritto a crescere serena.

L’impatto con la vita di fabbrica è per lei inizialmente traumatico, ma con il passare del tempo dimostrerà talento e arriverà persino ad amare il proprio lavoro, anche perché la sua vita privata si rivelerà sentimentalmente un fallimento.

Piacente e onesta, ma non priva di determinazione, lotterà sempre con i fantasmi del passato e con la sua esistenza.

Passando, suo malgrado, da una realtà lavorativa all’altra, conoscerà il lato peggiore dell’umanità, fino a giungere nella fabbrica più aberrante che mai aveva visto, gestita da una coppia di inetti senza scrupoli.

Ciò nonostante continuerà ad amare il proprio lavoro, ancor più visceralmente quando conoscerà la signora Venero, una abile e geniale procacciatrice d’affari ricca di carisma che intravede in lei una potenziale artefice del suo personale e misterioso progetto; i gioielli che nasceranno grazie all’abilità delle sue mani non saranno semplici gioielli, ma creature con un preciso significato che sembreranno prendere vita.

Quel quotidiano squallore della vita operaia verrà poco a poco lenito da momenti di introspezione onirica al limite del delirio.

Sofferenza, ricerca disperata di un lavoro fisso, amore morboso per il lavoro, solitudine, perversione, stati allucinatori: questi gli ingredienti che comporranno la mistura di eventi che porterà Rossella verso una deriva ignota e inquietante assieme al suo adorato e lucente metallo giallo.

***

“Assieme a te è morta per sempre una parte di me, forse quella migliore.

Buon viaggio, mio grande guerriero dallo spirito libero: non importa dove tu sia ora, immerso in una immensa e meritata pace, quello che più conta è che ti avrò nel cuore fino a che avrò vita.”

A mio figlio Gianmaria.

Esistono versi, quasi troppo scontati, che si nutrono del suono di un’onda, della carezza di una brezza marina, del tepore del sole, di cieli, di prati e ruscelli.

Ci sono poi versi, come quelli contenuti in quest’opera, che nascono come ispirati dalla desolazione invernale di una spiaggia, dal malessere sociale e da panorami urbani: Paolo Bertulessi rivede la poesia e si trasforma in moderno aedo, un cantore che scuote l’anima dei lettori con odi spesso ruvide, taglienti, iraconde e introspettive, come una pioggia di dardi, come un cielo plumbeo, come sogni dissolti…come sputi nella sabbia.

L’autore

Scrittore e poeta, nato a Bergamo ma padovano d’adozione, si appassiona sin da adolescente alla letteratura e consegue la maturità classica.

Titolare di un’enoteca a Piazzola sul Brenta, in provincia di Padova, ed ex istruttore sportivo, dedica molto del suo tempo libero alla scrittura di romanzi, prediligendo il genere noir e intervallandoli con composizioni di sillogi poetiche uniche nel loro genere.

Il suo travolgente romanzo d’esordio, pubblicato nel 2018 dalla casa editrice “Le Mezzelane”, è stato “ESISTENZE PROIBITE”; solo sei mesi dopo pubblica con la “PAV Edizioni” di Roma il suo secondo romanzo noir, “AURUM INFERNO OPERAIO”, opera che partecipa al Premio Campiello 2019.

Sempre con “PAV Edizioni” vede poi la luce “IN VIAGGIO PER LEI”, un libro sorprendente dedicato a tutte le donne vittime delle molestie nei social e scritto a quattro mani con l’amico Alberto Tacca.

La sua prima silloge poetica noir, “NUOTANDO NEL MIO ASSENZIO”, viene pubblicata nel 2019 dalla “Pluriversum Edizioni”.

Questa è la sua seconda raccolta poetica.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...