Review party “Il cangiante mondo di Elia” di Marta Bologonesi, Nepturanus. A cura di Patrizia Baglioni

La fiaba e il sogno sono vicini, spesso si danno il cambio.

I bambini prima di dormire chiedono di ascoltare una storia che li introduca in un viaggio di luce e fantasia e quando gli occhi si chiudono le ombre prendono il sopravvento e nel mondo onirico si manifestano dubbi e paure.

L’inconscio parla strani linguaggi a volte interpretabili, altre volte ci guidano inconsapevolmente verso le risposte a domande insolute.

È quello che succede a Elia, un bambino che vorrebbe essere libero da regole e doveri.

A cosa servono le regole?

Questo si chiede mentre una stella cadente lo osserva.

Sì, perché noi pensiamo che i corpi celesti siano lontani e disinteressati e invece essi ci seguono, si curano di noi e dei nostri desideri.

E allora la stella decide di prendere Elia e portarlo con sé nello spazio.

Il bambino superato lo shock di volare, inizia a esplorare nuovi mondi dove conosce la bellezza, l’ospitalità, l’importanza della conoscenza e il funzionamento del sistema di regole.

Saltando da un pianeta all’altro, incontra Giove, Mercurio, Marte, Venere, il Sole e la Luna.

Ognuno di essi gli lascia un insegnamento e quando Elia torna finalmente a casa i suoi genitori lo vedono diverso, cresciuto.

La parabola del sogno ancora una volta convince perché privata, personale, invita Elia a scoprire se stesso.

Ma attenzione per viaggiare è necessario avere curiosità e per fortuna che questa non manca mai nei bambini.

Una bellissima favola raccontata da Marta Bolognesi, densa di simboli e poesia.

Le rappresentazioni dai colori vivaci si adattano armonicamente allo scritto e attirano l’attenzione dei più piccoli.

Un libro utile per la fascia d’età 3-9 anni per stimolare la fantasia dei nostri bimbi ma soprattutto per aiutarli ad accedere a un mondo adulto fatto di regole e consuetudini.

Mentre leggo IL CANGIANTE MONDO DI ELIA alle mie bambine, mi accorgo che che questo è un testo che scalda anche il cuore adulto.

A volte basta guardare il cielo per immaginare, una stella ci osserva, siamo il suo desiderio, prendiamola per mano e voliamo con lei.

***

Marta Bolognesi (1993) nata e cresciuta a Firenze, studia Psicologia e lavora come Educatrice d’Infanzia. È anche naturopata e ha sempre nutrito un forte interesse per l’alchimia come percorso di crescita personale, specializzandosi come terapeuta in medicina spagirica. La sua ricerca personale si concretizza nel rendere accessibili contenuti esoterici ai bambini. Oltre a scrivere, organizza laboratori creativi per i più piccoli, usando l’arte come chiave di accesso per la scoperta di se stessi e degli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...