Torna la Dark Zone a stupirci con “Il vortice nero del nostro Daniele Viaroli. Lasciamo coccolare dalla bellezza di mondi fantastici e dalla bravura del nostro giovane autore !

In un recente studio della rinomata università messicana di Enchiladas e dello stimato professore Tacos Guacamole, sommo esperto di filosofia dei transistor, è stato dimostrato che un robot non può provare il sentimento umano noto come terrore. Per verificare tale teoria è stato usato un metodo all’avanguardia: i suddetti droidi sono stati lanciati contro un muro a una velocità prossima a quella della luce al fine di misurare le loro reazioni. Su cento test, novantotto robot hanno dimostrato di non provare paura, uno è esploso per l’ansia e l’ultimo è scappato, lasciando una sospetta macchia d’olio sul pavimento.

Tale studio è stato recentemente invalidato da un’equipe di esperti capitanata dal focoso luminare Chili Chimichanga. Questi ha infatti dimostrato che nessun processore è in grado di elaborare alla velocità della luce, quindi ai robot del test non è stato dato il tempo materiale per spaventarsi. In seguito, Chili ha ripetuto l’esperimento e scoperto che i droidi sono terrorizzati da: acqua, cortocircuiti, ruggine e fastidiosi ragnetti che nidificano tra le loro valvole.

Nel caso di Alfred, la lista delle paure era molto più limitata, ma abbastanza lunga da renderlo suscettibile al gas dello Schiacciasogni. Infatti, cominciò a precipitare in una spirale di apatia, dove i sentimenti guadagnati con tanta fatica gli venivano di nuovo strappati.

Gli eroi hanno fallito. Il primo scontro coi luogotenenti del Collettivo si è rivelato un disastro sia per i difensori del Multiverso che per la squadra assoldata da Everett Craddock. Non solo lo Schiacciasogni, Omega e Apollion si sono rivelati invincibili, ma Jake è stato ferito a morte e Odin è caduto nelle mani del nemico. Il tutto mentre Skald e Ombra sembrano essere spariti nel nulla.

L’avanzata del Collettivo è inarrestabile. Giorno dopo giorno l’esercito alieno è sempre più vicino a Crocevia e la battaglia per la salvezza della città è ormai alle porte. Così, mentre Mestra cerca di assoldare ogni cittadino per un’ultima disperata resistenza, spetta a Maeve ideare un piano tanto folle quanto impossibile. Nel frattempo, Kalena e Incursore, bloccati in un’altra dimensione, devono trovare un portale per trarre in salvo Alfred e tornare a casa prima che sia troppo tardi.

Mancano tre giorni all’arrivo del Collettivo a Crocevia. Tre giorni in cui i nostri eroi dovranno appianare i loro dissapori, sopraffare un drago e affrontare gli stessi luogotenenti immortali che già una volta li hanno sconfitti.

La Battaglia per Crocevia è cominciata.

La fine del Multiverso è arrivata.

L’autore

Daniele Viaroli nasce a Milano trentatre anni fa, ma passa buona parte della sua vita in un paesino al limitare di un bosco protetto. Istruttore di arti marziali, attore e autore teatrale, studia Lettere Moderne all’Università di Bergamo. Si affaccia al mondo della scrittura in tenera età, ma è solo con la saga della Fiamma Azzurra che trova finalmente la sua dimensione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...