Torna il grande talento di Fernando Santini con “La spirale del diavolo” Dark Zone. Cosa state aspettando?

«Quanto è diventata importante quest’indagine?»

«Non ti capisco, cosa vuoi dire?»

«Come impostiamo le cose tra noi? Collaborazione o sopportazione?»

«Io sono un lupo solitario.»

«Questo lo avevo già capito da solo. Ma qualche volta, quando la preda è grande e pericolosa, anche i lupi solitari uniscono le forze.»

«I lupi solitari?»

«Pensi che io sia diverso da te?»

Susan ha una smorfia di disgusto.

«Tu sei molto diverso da me.»

«Lo vedremo, lo vedremo. Per quanto mi riguarda, posso dirti che se devo condividere un’indagine, preferisco farlo con la DEA o gli agenti del fisco.»

«Sei come lo sceriffo, preferisci solo l’odore dei tuoi simili.»

«Hai ragione, preferisco avere a che fare con persone preparate, abituate a pensare e di solito non le ho trovate tra i corpi di polizia non federali. E tu?»

Susan si volta a guardarlo prima di rispondere.

«Io me ne frego. Mi fido solo di me e del mio tenente.»

Jack si toglie gli occhiali da sole, la guarda e sorride.

«Che idea ti sei fatta del killer?»

Lei si volta di nuovo verso di lui e, per un istante, fissa i suoi occhi azzurri, poi torna a guardare la strada di fronte a sé. Riflette in silenzio comprendendo che la domanda non è stata fatta a caso.

«Che crede di essere maledettamente in gamba» risponde dopo alcuni secondi.

La spirale del diavolo – quarta di copertina

Nevada. In una fredda mattina di marzo, quattro adolescenti e l’autista dello scuolabus che doveva riportarli a casa spariscono nel nulla. Lo sceriffo locale li cerca in ogni angolo della contea di Lyon, ma di loro non trova nessuna traccia. Susan Balmer, sergente della polizia di Carson City, viene inviata a Silver Springs per prendere il comando delle indagini. Presto una parola inquietante le appare chiara: RAPIMENTO.

Ma qualcosa non torna. Che senso ha rapire quattro ragazzi quando solo uno di loro appartiene a una famiglia benestante?

Susan Balmer sente l’angoscia crescere dentro di sé, mentre, passo dopo passo, si addentra in un incubo che la scuoterà nel profondo.

Biografia Fernando Santini

Fernando Santini è nato nel 1965 a Roma. Lavora per un grande gruppo bancario italiano, curando i rapporti con alcuni grandi gruppi industriali e finanziari. Grande lettore fin dalla tenera età di dieci anni, ha potuto apprezzare centinaia di storie di scrittori italiani e stranieri, spaziando dalla narrativa alla fantascienza, dal giallo al thriller, dai classici agli autori moderni.

In un momento particolare della sua vita ha sentito la necessità di scrivere per dare sfogo alle tensioni accumulate nella sua anima. Nacque così il suo primo romanzo Tutta colpa delle favole che pubblicò in selfpublishing per farlo leggere ad amici e parenti. La loro reazione fu entusiastica e ciò lo spinse a scrivere altri tre romanzi che però, come per il primo, non ritenne pronti per essere proposti ad una casa editrice.

All’inizio del 2016 inizio a progettare una serie di thriller che dovevano vedere una squadra investigativa impegnata nelle indagini su alcuni delitti particolarmente crudeli. Fu in quel momento che vide la luce SICE Le bambole non hanno diritti. La positiva valutazione delle persone a cui sottopose il romanzo lo convinsero a scrivere il secondo capitolo della serie prima di proporre la sua idea ad una casa editrice. Nel febbraio 2017 la Dark Zone Edizioni, letto il primo romanzo e verificato la solidità della proposta, accettò di acquisire i 6 romanzi della serie. Al momento sono stati pubblicati, oltre al primo, anche SICE Polveri Sottili (2018) e SICE Angeli Caduti (2019). L’intera serie ha incontrato il favore del pubblico e hanno registrato recensioni entusiaste di lettori e blogger.

Per prendersi una pausa dalla serie e sperimentare nuove linee narrativa, Fernando ha scritto un giallo classico, La cena dei veleni, edito dalla Porto Seguro Edizioni in cui le atmosfere adrenalitiche del thriller hanno lasciato il posto ad una narrazione più morbida, ma comunque tesa ad indagare l’oscurità dell’animo umano.

Nel corso del 2020, mentre sta completando la stesura del quarto romanzo della serie SICE, decide di effettuare una nuova sperimentazione, cercando di aumentare la componente Noir e spostando l’ambito narrativo negli Stati Uniti, patria del genere Thriller. Prende così corpo la storia de La spirale del Diavolo, in uscita con la Dark Zone Edizioni per maggio 2021.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...