“Oltre ogni dimensione” di Ilaria Martini, Lupi editore. A cura di Patrizia Baglioni

Un fantasy rispetto ad altri generi si genera da uno stato di potenza.

Non cito a caso la dottrina Aristotelica, il libro fa costantemente riferimento alla filosofia antica e si permette di andare OLTRE OGNI DIMENSIONE.

Non è una forzatura, lo strumento dell’immaginazione è un’arma potentissima in letteratura e il fantasy, come in questo caso tocca tematiche lontane, estreme, si passa dalla magia all’ecologia, dalla psicologia a un mondo onirico fatto di dannati, dal potere di un quadrifoglio al deragliamento morale, dall’amore al tradimento.

Non ci sorprendiamo quindi che questa storia sorprendente nasca dallo studio del conflitto territoriale arabo-israeliano e che si confermi attuale e circostanziata.

Il tutto avviene nel Regno Magico un tempo popolato dalla sola fazione degli Incontaminati, maghi estremamente razionali ricchi di saggezza e intelligenza.

Da un’eruzione vulcanica nascono i Ferventi con caratteristiche opposte ai primi, essi sono passionali, istintivi, potentissimi.

Naturalmente le due fazioni entrano subito in contrasto, essi vedono le cose in modo troppo diverso e i conflitti iniziano a susseguirsi sempre più cruenti.

Nel mezzo della guerra si ritrovano sei ragazzi: Emanuele, Bianca, Rachele, Carlo, Francesco e Lorenzo.

Essi provano a seguire le regole del terribile gioco ma ad ogni passo si scontrano con rabbia, risentimento, strategie e tradimenti.

Il loro obiettivo rasenta l’impossibile: trovare il Remedium, un libro magico che fornisce soluzioni ad ogni problema e esilia i nemici sulla Terra, il mondo dove la vita è breve e combattuta.

Nonostante i caratteri discordanti e le tensioni tra loro, i ragazzi sembrano uniti e pronti a superare ogni difficoltà fino a quando un’indovina non confessa loro che nel gruppo ci sono un Veggente e un Traditore.

Da quel momento il seme della sfiducia e del sospetto li porta a scontrarsi uno contro l’altro nonostante lo scopo da raggiungere, nonostante il legame familiare, nonostante l’amore.

Un libro adatto a chi ama il genere e sicuramente adeguato ad un pubblico adolescente che trova nelle prove che i ragazzi devono affrontare, esercizi di maturazione e crescita, sperimentano attraverso loro sentimenti e difficoltà e hanno la possibilità di mettersi in gioco con strumenti meno magici ma altrettanto seri.

Il libro attrae soprattutto per le arti magiche vissute più sul piano psicologico che fisico e per il richiamo a filosofie antiche, la scrittura è veloce, forse troppo, il lettore spesso non riesce a metabolizzare un accadimento che lo scenario cambia radicalmente.

D’altronde nel mondo della magia, tempo e spazio assumono il dono della relatività e i personaggi sfuggono, spesso si fatica a seguirli soprattutto nelle emozioni provate.

Simili a burattini e a volte burattinai perdono se stessi e i propri riferimenti per riconquistarli poi con fatica e sacrificio.

OLTRE OGNI DIMENSIONE è un libro ricco, un viaggio difficile, che illumina alla fine tutti coloro che almeno per una volta hanno compreso cosa significa attraversare le tenebre. Buona lettura!

ILARIA MARTINI nata a Prato nel 1995 ha maturato una forte passione per la scrittura già da piccola, mentre realizzava vignette per creare finali alternativi ai suoi film preferiti.

Laureata in Scienze Politiche decide di approfondire le sue conoscenze in ambito creativo, studiando regia e sceneggiatura presso un’accademia di cinema che ha concluso a novembre 2020.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...