“La coppia quasi perfetta” di John Marrs, Newton Compton. A cura di Ilaria Grossi

Cosa sei disposto a fare, pur di trovare la tua anima gemella?

E se, un test velocissimo “Match Your Dna” ti indicasse nome e cognome della persona che geneticamente è nata per stare con te, ti fideresti?

È questo il fil rouge che lega una storia inverosimile e inquietante al tempo stesso, la mente umana che soggiace ad un test genetico, convincendolo a tutto pur di trovare la persona giusta.

All’inizio, il thriller si compone di più storie e il lettore dovrà familiarizzare con ciascuno per poter essere davvero coinvolto in ogni storia. 

C’è Mandy, donna divorziata che accetta di sottoporsi al test perché il suo più grande desiderio è di creare una famiglia e lo farà, pagando un prezzo molto alto.

Christopher è il personaggio più complesso, uno psicopatico serial killer, freddo e spietato, con un piano ben preciso, per il solo desiderio di diventare una leggenda.

Nick, convinto dalla compagna Sally, si sottopone al test e sarà abbinato ad un uomo. Da quel giorno, qualcosa cambierà e non potrà più tornare indietro.

Jade, vola fino in Australia per conoscere Kevin, ma scoprirà una dolorosa verità sulla vita della sua anima gemella.

E infine, Ellie, lei è la scienziata che ha scoperto e creato Match Your Dna, è diventata famosa e ricchissima, una vita blindata e costantemente sotto i riflettori.

Anche per lei, arriva il risultato del test, ma quanta verità è insita in quel nome? 

Ellie, cadrà nella sua stessa ragnatela e il finale è tutto da scoprire. 

Una lettura che è partita un po’ lenta, perché è necessario familiarizzare con tutti i vari protagonisti e le loro storie. Poi, riesce a coinvolgerti fino alla fine del libro.

Il finale vi lascerà senza fiato, perché i risvolti di ogni storia sono molto particolari e “agghiaccianti”.

Un buon thriller psicologico che mi sento di consigliare.

Buona lettura 

Ilaria per Les Fleurs du mal blog letterario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...