“Shalis” di Claudio Bolle. A cura di Barbara Amarotti

In un lontano futuro, dove il mondo è retrocesso al medioevo a causa del Grande Cataclisma che ha drasticamente ridotto la popolazione, creando al contempo mostri mutanti e uomini dotati di poteri fuori dal comune, Shalis, una principessa guerriera dotata di una forza straordinaria, lotta per riportare la pace nel proprio regno.

Sembra quasi un romanzo d’avventura, questo fantasy senza elfi e draghi, eppure parla di fantascienza, ma alla fine, è un romanzo distopico che racchiude in sé diversi generi diversi.

La protagonista è una donna forte e volitiva, sia in guerra che in amore, dolce e spietata al tempo stesso, mi verrebbe quasi da descriverla come una valchiria, che riesce, grazie al suo carisma, a creare un esercito pronto a seguirla.

Lungo il cammino si incontrano molti personaggi tra cui un Leonardo molto particolare, per non tacere dei due leoni che accompagnano Shalis lungo il suo viaggio.

Shalis è, a mio avviso, un romanzo particolare, sia per come è stata concepita la protagonista che per le scene, spesso crude, descritte.

Un romanzo che parla essenzialmente di guerra, ma anche di amore e di inclusione, tutte cose che tengono il lettore incollato alle pagine, fosse anche solo per vedere come va a finire.

Siamo in guerra, Rolmer, non c’è niente di male nel tentare di vincere, con qualsiasi mezzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...