Il blog consiglia “Frammenti” di Lady M. Da non perdere!

Prefazione

Quando Lady M. mi ha chiesto di scrivere la prefazione alla sua seconda raccolta di poesie, mi sono chiesta che tipo di presentazione potessi scrivere. Non sono un’esperta di poesie e, tanto meno, sono una critica letteraria. Dalla mia però, posso dire di essere un’attenta osservatrice dell’animo umano e nelle poesie dell’Autrice c’è molta anima, o meglio una miriade di frammenti d’anima.

Chi ha già letto la prima raccolta di poesie, “Attimi”, potrà convenire con me che la poetessa ha preparato il lettore a raccogliere il “suo sentire” in rapidi fotogrammi di vita che, una volta dentro, esplodono nell’immaginario del lettore, attingendo dal personale vissuto.

Quest’alchemica miscela poetica trova un continuum in “Frammenti”, anche se, a mio avviso, con un moto più maturo e riflessivo nella scelta delle poesie e nella struttura della raccolta. Infatti se “Attimi” è paragonabile alla pirotecnica sequenza di fuochi d’artificio, dove sono presentate forme e colori diversificati e tematizzati, in “Frammenti” si ha la percezione di assistere al dileguarsi inesorabile delle scintille pirotecniche, per lasciare spazio a nuovi fuochi e a nuove scintille.

L’assenza e la lontananza sono la cifra di questa raccolta di poesie, dove Lady M. ne fa il suo laboratorio d’osservazione e la sua dimora.

Da un’altra prospettiva possiamo anche dire che se “Attimi” è Tempo fatto poesia, “Frammenti” è una raccolta di spazi metafisici, di ciò che resta dell’esistere, dove il lettore può attingere a piene mani e trovare oasi di confronto e riflessi di esistenza.

Anima arcaica è quella di Lady M., che ben conosce l’oscillazione esistenziale del “panta rei”. Tutto scorre in questa esistenza a volte vibrante e a volte estenuante, ma entrambi gli estremi lasciano cicatrici indelebili, che i mortali chiamano ricordi. Ricordi, raccolti in versi e offerti, nella loro apparente semplicità, per chi ha il piacere di leggerli e ritrovarsi.

In questa raccolta, più che nella prima, l’Autrice, sola, contro questa gabbia dai confini incerti che è l’incertezza della vita, dove tutto è aspettativa e nel contempo strappo e privazione, grida la sua voglia di amare e quindi di essere, pur conoscendo che tra i colori dell’amore sono insiti quelli del dolore e della separazione. La sua poetica è un ruggito dell’esserci, in una notte senza luna e senza stelle.

“Frammenti” offre al lettore quella stessa vertigine che prova l’Autrice. Vertigine che parte da dentro e il suo ventre svuotato diventa il nostro, quando ci viene strappato un futuro sperato e appena assaporato. La vita ci lascia «… solo il vento da cullare tra le braccia vuote.» La vita, così cantata da Lady M., ci appare come un groviglio di sentieri interrotti, dove la sua protagonista ne resta sulla soglia, smarrita e in attesa, con il cuore colmo di vita da vivere.

Speranza contro ogni sperare. Bisogno di illudersi, pur sapendo che l’altra faccia della medaglia sarà la delusione. E comunque sperare, e comunque cercare. Le ginocchia piene di cicatrici, per le cadute, non si stancheranno mai di rialzarsi e riprendere il percorso, perché “più forte della morte è l’amore”.

Quindi invito il lettore a sedersi con me intorno al falò di questa raccolta, preparato dalla mia “strega del cuore”, e lasciarsi cullare dalla musicalità delle parole che vibrano nell’aria, disvelando il mistero dell’esistenza e la voglia di viverla, malgrado tutto e tutti, raccontata dalla nostra Lady M.

Oriolo Romano, 21 aprile 2021-04-21

Lorena Ciullo

L’autore

Lady M., poetessa, correttrice di bozze, editor e redattrice, nasce a Cagliari il 2 novembre 1987.

Appassionata di canto, teatro e lettura di classici, ha trovato in Shakespeare e Leopardi gli autori che maggiormente hanno influenzato il suo mondo letterario.

L’origine della sua poetica risale all’età adolescenziale, giovanissima inizia a comporre i primi versi.

Dal 2018 inizia a lavorare come editor e correttrice di bozze.

Nell’estate 2020 pubblica la sua prima silloge poetica Attimi e diventa redattrice di una rivista associativa.

Nel 2021 pubblica la seconda silloge poetica Frammenti e inizia il suo percorso come giornalista presso la Journalism Academy.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...