Review party “Il mistero delle dieci torri” di Marcello Simoni, Newton E Compton. A cura di Ilaria Grossi

In occasione dei dieci anni dall’uscita de “Il mercante dei libri maledetti”, lo scrittore Marcello Simoni ritorna per i suoi lettori con una raccolta di dieci racconti giovanili, recuperati e selezionati per dare nuova luce a vecchi e nuovi protagonisti
Sono tre le sezioni: i racconti di Sicilia, in cui troveremo personaggi già noti come il mercante Ignazio da Toledo e l’astrologus Michele Scoto.
I racconti del mare dove ricorre l’elemento chiave dell’acqua e i racconti del mistero.
Tra nuovi protagonisti e personaggi già noti delle sue precedenti opere, lo scrittore riesce con grande maestria, a trasportare il lettore in viaggi avventurosi, tra terra e mare.
Il lettore entrerà facilmente in sinergia familiarizzando con le storie e con protagonisti ben delineati, la sensazione è proprio quella di conoscerli da sempre.
Uno stile avventuroso e fortemente descrittivo, dove l’elemento acqua, come il mare o un fiume o una palude, sembra focalizzare l’attenzione di chi legge.
Vi confesso che i miei preferiti sono “I racconti del mistero” Simoni ha ipnotizzato anche una novella lettrice come me, un po’ paurosa, quando si tratta di fantasmi e invece posso dire di essere rimasta affascinata, divorando pagina dopo pagina.
“La maledizione dello scarabeo” è stato un susseguirsi di suspense, mistero e attesa, tra fantasia e spiriti senza pace e un monile a forma di scarabeo che ha disseminato morte per la troppa lussuria del possesso.
Accanto alla ricerca di “oggetti preziosi”, le avventure si completano anche per il significato intrinseco che troverete in ogni storia e che va oltre il loro valore materiale, spesso guidati da sete di vendetta e di riscatto.
Lascio a te lettore, la curiosità di scoprire i dieci racconti che compongono “Il mistero delle dieci torri”
Una lettura piacevole che saprà essere un’ottimo compagno di viaggio grazie allo stile fluido, scorrevole, avventuroso e quasi labirintico, soprattutto ricco di interessanti spunti storici che arricchiscono notevolmente la lettura.

Buona lettura
Ilaria per Les Fleurs du mal blog letterario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...