“#Love tutorial” di Teresa Capezzuto, L’orto della cultura. A cura di Alessandra Micheli

Serve davvero un tutorial per comprendere il mistero dell’amore?

E’ la prima domanda che mi sono fatta all’inizio del libro.

Love tutorial, una formula intelligente di portare la propria impronta non solo sul web ma sulla vita stessa, visto che in fondo amare è come vivere.

E’ da una goccia d’amore che nasce la nostra esistenza, da un gemito di passione, da un sogno in due o persino da un sogno solitario.

In ogni caso è la spinta a portare una parte di se all’universo, sotto forma di essere umano che verrà vezzeggiato, portato per mano fino alla fine dell’arcobaleno.

E allora se la mia non è soltanto una descrizione romantica (definire me romantica ci vuole coraggio comunque) amare dovrebbe risultarci facile cosi come respirare.

Non si insegna a farlo no?

Eppure, sono proprio le cose scontate, semplici e fondamentali che si rendono intelleggibili a noi umani.

Cosi perfetti e cosi fessi.

Presi a inseguire qualsiasi chimera ci sembri graziosa e colorata, come successo, bellezza, notorietà, rivalsa.

E persino vendetta.

Tutto per non guardare in fondo a quel pozzo oscuro che chiamiamo anima, tutto tranne che nel restare in silenzio accanto a noi stessi per comprendere le parole sussurrate del cuore.

Tutto, per non prenderci ascoltando proprio quel misero muscolo che batte, la responsabilità intera delle nostre scelte e persino dei fallimenti, che fallimenti non saranno mai.

Ma che sono solo apprendimento verso la tortuosa strada della conoscenza.

O se preferite della consapevolezza.

E cosi infarciamo tutto il bene più prezioso di rumore cacofonico, di scorie e persino di apparenza.

Quella che ci spinge a lasciare un maledetto segno sulla sabbia, sulla carta o persino sul web.

Ecco che si parla di tutto, cosi come il protagonista del racconto senza in realtà parlare di nulla.

Perché la frasi fatte, gli aforismi, le offerte di ogni genere sono solo parole confuse, che magari il nostro idioma comprende anche.

Ma che quel muscolo, il cuore, rifiuta.

Perché sono fatte appunto di suoni inarticolati, magari di pixel o di inchiostro. Ma non di sangue, lacrime , dolore e emozioni.

Per parlare di ogni sentimento nobile bisogna provarlo.

Bisogna che si indossi, bisogna camminare con le sue scarpe.

E sentirlo dentro, fino a che il respiro non si mozzi, fino a che non sono più la parole, semplici immediate, scontate a descriverlo.

Ma ogni passo, ogni mano stretta, ogni sorriso.

Persino gli occhi, tolti dallo schermo e tornati lucenti.

In ogni storia quindi un insegnamento.

Che riconosciamo come vero perché iscritto nel DNA.

Accettazione, empatia, silenzio, semplicità.

E quel qualcosa che ci fa sentire la compassione..compassione che parola abusata e vilipesa!

E con ogni disegno e con parole che sono fatti, azioni e qualcosa di concreto che possiamo stringere, in noi si fa largo la certezza che in quel viaggio onirico, magico, e fantasioso ci sia nascosta una piccola grande perla di saggezza.

O forse, e oso dirlo, l’anima stessa.

Perché non si impara a amare.

Si può soltanto narrare.

E il vero narratore è colui che non produca parole ma si fa parola stessa.

Quindi questo è si un tutorial, o forse una mappa.

Non è certo il territorio che agogniamo, ma è capace di darci le coordinate giuste per riconoscerlo.

E perdersi nelle braccia dell’unico vero dio che può esistere.

Amore.

Assoluto amore.

Un libro che è un tomo enorme e prezioso, qualcosa da regalarci e da fa sedimentare dentro di noi.

Acqua pura, capace di far sbocciare i fiori più colorati e disparati.

Innaffiate la vostra vita con questo libro!

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...