“La geometria dei fiori” di Ludovica Castelli edito Les Flaneurs Edizioni. A cura di Ilaria Grossi

Roma.

È la storia di Bianca, 30 anni e un negozio di fiori.

I fiori sono i protagonisti indiscussi della vita di Bianca, silenziosi e presenti non giudicano la sua vita scandita dal ritmo di una musica jazz che non ascolta più..quella del suo adorato padre, scomparso quando era una bambina e l’ assenza-presenza di una mamma il cui dolore ha lasciato che solo l’ indifferenza crescesse la piccola Bianca.

Bianca, divisa tra Amicizia e Amore, tra Alex e Lorenzo, dove finisce l’ amicizia e inizia l’amore?

E l’ amore fino a che punto può avvelenare la propria anima?

Questo Bianca lo scoprirà sulla sua pelle vivendo una sofferta dicotomia tra sentimento e ragione …mente e cuore.

“La prima volta che ti vidi non sapevo nulla di te e oggi scopro di quanto poco sapessi anche di me stessa. Prima di incontrarti io non mi conoscevo e non sapevo che ci si potesse innamorare così di colpo, proprio come a volte di colpo finisce l’ estate. Oggi posso solo dirti che avrei preferito averti accanto e non dentro. Continuo a cercarti negli spazi vuoti che lasci ”

“Un Amore che se ne sta in equilibrio tra cedere e restistere ” “Un cuore che si spezza fa rumore o si esaurisce in silenzio?”

” Un bacio è come una preghiera, è un gioco, una sfida, è un riconoscersi prima ancora che con le mani “.

Bianca e il suo cuore spezzato…Bianca che giustifica la sua malattia come il prezzo da pagare per aver aperto il suo cuore ad un Amore incosciente e grigio ..privando la sua anima dei colori più accesi..quelli della vita, una vita in cui non si sentirà più spettatrice ma protagonista consapevole dei suoi pregi e delle sue debolezze. “Disarmante” è l’ unico termine che può racchiudere le pagine di questo libro …è una combinazione di poesia, profumi, colori, vuoti, assenze e tra le righe sentire la tua anima, Ludovica, ha reso unica e speciale una lettura che non dimenticherò facilmente.

“I fiori possono raccontarci la vita, perché si nutrono di vita.E la vita non è mai crudele con i fiori” ” Ricordati di sorridere…i sorrisi stimolano l’ appetito e l’ appetito fa venire voglia di innamorarsi “.

È un libro che non ha bisogno di alcuna recensione…è un libro solo da scoprire, amare e da tener custodito nel cuore. Grazie Ludovica…quando guarderò il cielo di sera …saprò che la stella più luminosa sei tu.

Ilaria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...