Torna la meravigliosa Daisy Franchetto a emozionarci e a farci comprendere che, un libro, è anche crescita. Ma smetterà di affascinarci la Dark Zone?

Tornò sulla crisalide. La  creatura che l’aveva strutturata sarebbe probabilmente rinata e forse aveva avuto la sensazione di morire mentre si lasciava andare al sonno della trasformazione.

Mentre la guardava, Malena ebbe l’impressione di vedere un movimento all’interno. Vide delle zampe spuntare dall’involucro. Sottili e nere, segavano la membrana che le aveva contenute. Poi una testa ricoperta da una patina gelatinosa e piccole protuberanze che si allungarono in antenne filamentose. Studiavano l’ambiente esterno con tocchi rapidi. Uscì anche il corpo, qualcosa non andava: era deforme, come se una mano invisibile l’avesse stretto quando era ancora argilla malleabile e poi l’avesse abbandonato al suo destino. Un ibrido sgraziato che si muoveva a fatica, un esperimento finito male. Un  aborto che avrebbe faticato a sopravvivere.

Quarta di copertina

Malena ha vissuto perdite e tradimenti, e non dorme più.

Malena è scomparsa e, nello stabile in cui vive, gli inquilini sono stati tutti assassinati brutalmente. Tutti tranne uno: Custode.

Un uomo misterioso si presenta alla porta della casa, teatro della mattanza, sta cercando Malena. Dice di chiamarsi Errante e ha spalle imponenti, punte di metallo sul giubbotto di pelle, la testa rasata e occhi scuri come un brutto sogno.

Inseguiti da creature assassine chiamate Crisalidi e guidati dalle bizzarre indicazioni della signora Orakuru, Errante e Custode esploreranno i ricordi di Malena, gli incubi e le allucinazioni, attraverso un viaggio che li condurrà a toccare la perdita, la memoria, la morte e la speranza.

L’autore

Daisy Franchetto è nata a Vicenza, città intrisa di grazia palladiana, ma vive a Torino, città del mistero.

È un correttore di bozze ossessivo compulsivo, un addetto stampa e un responsabile di produzione scrupoloso, offre i suoi servizi maniacali e puntuali a case editrici e agenzie.

La scrittura è una passione nascosta che ha iniziato a coltivare tardi.

Ciò che racconta nasce dalle esperienze vissute: il lavoro nelle comunità psichiatriche e per disabili, i viaggi come volontaria in zone di guerra, l’impegno per la difesa dei diritti umani. L’ascolto delle persone in difficoltà e, prima ancora, l’ascolto di se stessa. Il mondo onirico e la ventennale attività di scavo nella psiche.

Questi i romanzi pubblicati:

  • Dodici Porte, DZ Edizioni
  • Sei Pietre Bianche, DZ Edizioni
  • Tre Lacrime d’Oro, DZ Edizioni
  • Tre giorni, autopubblicato
  • Jerome La crus – Il Mezzovivo, DZ Edizioni
  • Agua Ploma, DZ Edizioni
  • Malena senza sonno, DZ Edizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...